logo lazio expo DEF

icon facebook officon twitter officon youtube off


Gino Pesce


Acqua Pazza

Guarda l'intervista allo Chef Gino Pesce

pesce foto videoTogliamoci subito il pensiero: con quel cognome là che cosa avrebbe potuto cucinare Gino Pesce? Ok, pagato pegno all’umorismo da bar, ecco uno chef che, nel magnifico esilio di Ponza...

button leggi tutto gray

 

 

 

 

Un’isola golosa, che ne dite? Si arriva a Ponza, ci si incanta con un mare capace di illanguidire anche il più roccioso cuore di pietra, si fanno due passi per il corso, ci si strugge per il tramonto più rosso della vostra vita, e si conclude la serata presso la tavola di questi due signori, che costituiranno la ciliegina sulla torta, il cacio sui maccheroni, la catarsi sensoriale di una giornata memorabile. Quei pesci meravigliosi, a cui manca solo la parola, paste e risotti mantecati con mano fatata, un crescendo che vi riconcilierà con tutto il globo terracqueo. Qui c’è tutto, da Roma al mare ponzese, sino a qualche refolo campano: la zucchina romanesca come il merluzzo (e che merluzzo…), le candele spezzate e il Pecorino. Sembra facile…

Ci avviciniamo al mare con un Nettuno, sapido e solido come la ricetta in abbinamento. I più arditi, poi, affiancheranno al piatto un Moscato di Terracina Secco: difficile dar loro torto.


Scopri la ricetta di Gino Pesce:
Candele spezzate con Zucchine romanesche, Pecorino Romano DOP e merluzzo


 

Scopri la ricetta...

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Questo sito internet utilizza cookie per le proprie funzionalità e per fornire eventuali servizi in linea con le Vostre preferenze.
Se desiderate saperne di più e/o negare il consenso a tutti oppure ad alcuni cookie tra quelli utilizzate sul tasto "Approfondisci...".
Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser,  si considera accettato il loro utilizzo.
I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente.